Dopo circa 2 ore dall'esecuzione del tatuaggio rimuovere la copertura e risciacquare con abbondate acqua tiepida ed eventualmente sapone neutro.
La pelle della zona interessata e quella circondante saranno irritate e molto delicate, si consiglia quindi di lavarsi con saponi non troppo aggressivi o con Ph neutro.
Il tatuaggio deve essere sempre idratato, applicate un leggero strato di crema (Bepantenol o Crema consigliata in studio) che andrà rimessa ogni qualvolta ci sia il bisogno per far si che rimanga sempre idratato, la pelle non deve mai seccare.
Più tenete il tatuaggio all'aria aperta (se possibile) meglio è, nel caso siate in un ambiente sporco e polveroso coprite, dopo aver messo la crema, con un fazzoletto di carta e bloccate con dello scotch di carta o i tubolari elastici per fasciature.
Si consiglia tale copertura anche prima di andare a letto onde evitare sfregamenti involontari.
Se alla rimozione la carta dovesse risultare attaccata al tatuaggio, non strappare ma inumidire con acqua tiepida.
Durante la guarigione potranno formarsi delle pellicine che non vanno per nessun motivo rimosse, ma bisogna attendere i tempi di guarigione.
Nel periodo estivo è sconsigliata l'esposizione ai raggi solari in quanto la pelle è più delicata e ci sono maggiori probabilità di scottature, nei giorni successivi alla guarigione si consiglia l'utilizzo di una protezione solare con fattore almeno 20.
E' assolutamente sconsigliato il contatto con il cloro durante tutto il periodo di guarigione.
Per qualsiasi cosa il vostro tatuatore è disponibile, non esitate a contattarlo.
Dopo circa un mese si consiglia di tornare in studio per far controllare la corretta guarigione al tatuatore.